Menu

Partnership con Old Vines Project

Preservare le vecchie viti attraverso l'educazione alla potatura in Sudafrica

FELCO è un orgoglioso sostenitore dell'Old Vine Project (OVP) e, attraverso l'educazione alla potatura, aiuta a promuovere e preservare le vecchie viti in Sudafrica.

Nei vigneti di tutto il mondo, i vecchi vitigni sono orgogliosamente menzionati sulle etichette delle bottiglie come un valore aggiunto. Tuttavia, soltanto in un paese tale dichiarazione è certificata da un'autorità nazionale di regolamentazione del vino: in Sudafrica, che vanta oltre 3500 ettari di vecchi vigneti certificati.

Già nel 2002, Rosa Kruger, rinomata viticoltrice sudafricana, ha riconosciuto le potenzialità, il valore e l'unicità dei vecchi vitigni. Insieme ad André Morgenthal ha iniziato a documentare i vecchi vigneti e a lanciare progetti dedicati alla diffusione dell'impronta OVP.

“Crediamo che, in sostanza, le viti più vecchie producano vini con una qualità sicura e un carattere unico e diverso dai vini prodotti da vitigni più giovani...”, spiega Rosa Kruger “...ma, per via della loro età, hanno bisogno di maggiori cure. Li potiamo con molta attenzione, seguendo principi e linee guida specifiche”.

I membri del progetto Old Vine Project possono ora apporre un sigillo di certificazione (Certified Heritage Vineyards) sulle bottiglie di vino prodotto da vigneti di 35 anni o più, insieme alla data di piantagione. Questo sigillo garantisce al consumatore che i vini sono autentici e che i vitigni da cui sono stati ottenuti sono stati coltivati secondo le linee guida della viticoltura e della vinificazione OVP.

FELCO Africa è stato un pilastro fondamentale per il sostegno di OVP, e un partner strategico sin dall’inaugurazione, avvenuta nel 2016. La società è lieta di proseguire il suo impegno nel sostenere la consapevolezza delle competenze di potatura, e l'empowerment attraverso la conoscenza degli operatori vitivinicoli, a tutti i livelli. “La formazione, l'empowerment attraverso l’istruzione e l'elevazione di cui approfitteranno i vignaioli garantiranno un percorso di formazione specifico, basato sugli obiettivi e sui risultati della comunità vitivinicola, e miglioreranno le opportunità per le generazioni future,” afferma Gys Liebenberg, CEO di FELCO Africa.

Grazie all'uscita di un'edizione limitata del FELCO 2, per celebrare il 70° anniversario di queste cesoie per potatura iconiche, FELCO Africa ha potuto organizzare, con il ricavato della vendita di questi attrezzi, quattro corsi di formazione composti da un modulo teorico, seguito da esercitazioni pratiche in un vecchio vigneto.

Nel corso del 2019 sono stati formati quattro istruttori, che a loro volta hanno formato 60 partecipanti. I partecipanti, a loro volta, trasmetteranno le conoscenze relative alla potatura delle vecchie viti alla rete di 60 membri dell'OVP. Non sono solo le conoscenze e il miglioramento delle competenze a svolgere un ruolo essenziale, ma anche l'importanza che ciò ha nell’accrescimento dell'autostima e della fiducia, attraverso la formazione e lo sviluppo delle competenze stesse.

La potatura è un'attività artigianale che modella la longevità del vigneto e la qualità del vino. OVP e FELCO mirano a instaurare un rapporto di collaborazione a lungo termine che affonda le sue radici nell'industria vinicola, coltivando una cultura della conoscenza e dell'elevazione professionale.

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:

Gys Liebenberg, Managing Director di FELCO Africa, gys@felco.co.za, +27 82 458 6847
Michèle Charpié, FELCO SA, mcharpie@felco.com, +41 32 858 14 21

Old Vine Project

L'Old Vine Project (OVP) è stato formalizzato nel 2016 con il finanziamento iniziale della Fondazione Rupert, anche se l’impegnativo lavoro di documentazione dei vecchi vigneti sudafricani è stato intrapreso dalla viticoltrice Rosa Kruger nel 2002. L'OVP vuole concentrare gli sforzi sull’accrescimento e contribuire al miglioramento sociale e ambientale, con un impatto economico positivo sull'industria vinicola www.oldvineproject.co.za